Gioco della “Talpina puzzle”

Posted by scosky12 | Giochi | sabato 2 aprile 2011 15:22

Gioco della “Talpina puzzle”

Cari bambini, qui sotto vedete tanti quadrati sparsi per il foglio: unendoli nelle giuste posizioni vedrete

formeranno l’immagine  della Talpina; stampate questo foglio, ritagliate con le  forbicine con la punta

arrotondata tutti i quadrati e riposizionateli correttamente..buon divertimento!!

Bocconcini Arcobaleno

Posted by scosky12 | Angolo della Talpina | sabato 26 marzo 2011 16:00

Bocconcini Arcobaleno


Cari bambini, questo è uno dei secondi preferiti da Polpetta, perché lui adora il pesce; la Tartarughina ci
dice sempre che mangiarne è molto importante, perché è un alimento che contiene delle sostanze che fanno bene alla nostra salute; in più sentirete com’è buono cucinato
così!

Ingredienti: – filetti di cernia

- pomodorini ciliegina

- patate

- olio extravergine d’oliva

- pangrattato

- aglio

- prezzemolo

- rosmarino

- sale

Procedimento:    Prendete i filetti di cernia, tagliateli facendone tanti bocconcini e preparate un trito di aglio, prezzemolo, sale e poco pangrattato: voi bambini rotolateci  poi tali bocconcini affinché il battuto si sparga e attacchi uniformemente ad essi.
Fate tagliare sempre dalla vostra mamma anche le patate a tocchettini e i pomodorini a metà (ricordatevi sempre che tutte le operazioni che richiedono l’uso del coltello e dei fuochi spetteranno a lei o all‘adulto che vi aiuta).
In una casseruola mettete un po’ d’olio, le patate a cubetti, un po’ di rosmarino e fate cuocere finché le
patate saranno a metà cottura; a questo punto aggiungete nella casseruola anche i pomodorini e i bocconcini di cernia, salate e portate a cottura.
Sento già il miagolio di Polpetta che ha sentito il profumino!

Cos’è l’Arcobaleno?

Posted by scosky12 | Angolo della Tartarughina | sabato 26 marzo 2011 15:39

Che cos’è l’Arcobaleno?

Cari bambini,
oggi vorrei parlarvi dell’Arcobaleno, quel bellissimo arco di colori che vediamo nel cielo subito dopo un temporale o quando ci troviamo vicino ad una cascata; l’Arcobaleno si forma infatti quando la luce del sole attraversa le goccioline d’acqua che sono rimaste sospese nell’aria e si riflette e si rifrange su di esse permettendoci di ammirare questo bellissimo spettacolo.
I colori che formano l’Arcobaleno sono 7 : ROSSO, ARANCIONE, GIALLo, VERDE, AZZURRO, INDACO
e VIOLETTO.
Una leggenda Irlandese narra che alla fine dell’Arcobaleno ci sia una pignatta colma d’oro, custodita da un Folletto ciabattino chiamato Leith Bhrogan; si tratta di un folletto molto birichino, col naso a patata e la barba a punta, che ama fare scherzi e burlarsi di tutti, soprattutto degli avari.

La prossima volta che vedrete un Arcobaleno ricordatevi queste cose e, se riuscirete a trovare il Folletto
ciabattino,  cercate di essere più furbi di lui!

Cari bambini, andate ora nell’Angolo della Talpina e troverete una deliziosa
ricetta chiamata “Bocconcini Arcobaleno”…di cosa si tratta? E’ una sorpresa!

Farfalle con prosciutto e piselli

Posted by scosky12 | Angolo della Talpina | sabato 12 marzo 2011 19:23

Farfalle con prosciutto e piselli

Cari bambini, questa ricetta è davvero deliziosa e può essere realizzata con qualunque tipo di pasta: io ho
pensato alle farfalle, perchè mi ricordano la Primavera e mi mettono allegria ma se a voi piace di più un altro tipo
di pasta potrete certamente cambiarla.

Ingredienti: – 400 g di farfalle

- 150 g di piselli sgusciati

– 100 g di prosciutto cotto

– aglio

– prezzemolo

– olio extravergine d’oliva

– formaggio Parmigiano

– sale


Procedimento:
Cuocete i piselli  in una casseruola con uno spicchio d’aglio, un po’ d’olio extravergine d’oliva e un ciuffo di prezzemolo, aggiungendo via via un po’ d’acqua calda per portarli a cottura (o, in alternativa, un po’ di brodo vegetale se l’avete già pronto).
Pochi minuti prima della fine della loro cottura salateli leggermente e aggiungete il prosciutto cotto tagliato a dadini; fate insaporire per pochissimi minuti e spengete il fuoco, tenendoli da parte.
Cuocete le farfalle al dente , scolatele e fatele saltare per pochi minuti nella casseruola con i piselli ed il prosciutto: versate nelle scodelle e spolverizzate con una bella grattugiata di Parmigiano…mmmh che fame!

Dolcetti di carote

Posted by scosky12 | Angolo della Talpina | domenica 6 marzo 2011 13:46

Dolcetti di carote


Cari bambini, questi dolcetti sono i preferiti del mio amico Riccino: per fortuna lui è piccolo e non ne mangia molti, così ne rimangono tanti anche per me…mmmmh, al solo nominarli mi è venuta l’acquolina in bocca!

Ingredienti: - 250g di carote

– 350g di farina

– 100g di zucchero


- 60 g di burro

– 2 uova

– 100 ml di latte

– 50g di uvetta sultanina


- 1 bustina di lievito in polvere per dolci

– 1 pizzico di sale


Procedimento:

Pulite le carote e grattugiatele finemente; in una ciotola mescolate la farina setacciata, la bustina di lievito, lo zucchero, le carote, l’uvetta sultanina  e un pizzico di sale.
Aggingete poi tutti gli ingredienti liquidi: le uova sbattute, il burro fuso e il latte; mescolate il composto molto bene con un mestolo di legno e disponetelo in stampini precedentemente  imburrati.
Ponete in forno a 180°C per 25-30 minuti….mmmmh, che acquolina!


Segnalibri con i nostri amici!

Posted by scosky12 | Lo Scrigno delle Sorprese | domenica 20 febbraio 2011 15:17

Cari bambini, nelle pagine a seguire troverete quattro bei segnalibri con i vostri amici, da ritagliare ed usare come più vi piacerà.Ci sono proprio tutti: la Talpina, la Tartarughina, Polpetta e il Riccino!
Fatevi stampare le pagine qui sotto, prendete un paio di forbicine con la punta arrotondata e via al lavoro!!

Posted by scosky12 | Angolo della Tartarughina | domenica 13 febbraio 2011 10:55

La Francia

Cari bambini, una delle  torte che vi ha proposto la Talpina nel suo Angolo e precisamente il “Dolce di Suzette”, è un dolce tipico francese: la Francia è un bellissimo Stato, formato da ben 22 Regioni, ricchissimo di luoghi da visitare e di storia da imparare.
La sua capitale si trova nella Regione île-de-France ed è la stupenda Parigi: quando ci sono stata con i miei amici abbiamo visitato il bellissimo museo del Louvre e ci siamo fatti la foto sotto la Tour Eiffel, un monumento alto 324 m e costruito tutto in ferro.
Il “Dolce di Suzette” però non è un dolce parigino ma è una ricetta tipica di un’ altra Regione, la Bretagna: questa regione si trova a nord-ovest della Francia ed è confinante anche con l’Oceano Atlantico.
La Talpina ha chiamato così questo dolce perchè glielo ha insegnato la sua amica talpina  Suzette; quando siamo andati a trovarla ce la faceva sempre trovare pronta per merenda! Ora potrete gustarla anche  voi e, come diceva sempre Suzette, bon appétit!

Dolce di Suzette

Posted by scosky12 | Angolo della Talpina | domenica 13 febbraio 2011 10:40

Gioco dei SAPORI

Posted by scosky12 | Giochi | domenica 24 ottobre 2010 13:54

Gioco dei sapori

Cari bambini, in questo gioco dovrete rispondere alle
domande qui sotto, abbinando ad ogni sapore il giusto
alimento.
Se non vi ricordate bene il significato dei 4 diversi sapori
non dovrete preoccuparvi: andate nell’Angolo della
Tartarughina e fatevelo spiegare da lei che sa sempre tutto!
Buon divertimento!

Cosa sono i sapori?

Posted by scosky12 | Angolo della Tartarughina | domenica 24 ottobre 2010 13:21

Cosa sono i sapori?

Cari bambini, oggi vorrei parlarvi dei “ SAPORI ” : sapete cosa sono?
Il “sapore” è quella sensazione che tutti noi proviamo quando mangiamo o beviamo qualcosa.
Quante volte vi è capitato di assaggiare una fetta della vostra torta preferita e di sentire quel buon saporino ?Oppure di storcere il naso assaggiando un pezzettino di limone? Ecco cosa sono i sapori: sono proprio queste diverse sensazioni che proviamo grazie a delle  particelle che si trovano sulla superficie della nostra lingua,

chiamate PAPILLE GUSTATIVE .I sapori sono 4: il gusto DOLCE è  quello che preferisce la mia amica Talpina e anche gran parte di voi scommetto!  Il miele, lo zucchero, le torte in genere, i biscotti, sonotutti alimenti dolci.
Il sapore SALATO è  quello che noi sentiamo forse più spesso, poiché nella maggior parte dei piatti di tutti i giorni aggiungiamo sale: nella pastasciutta, nella carne,
nel pesce, nella schiacciata…
Il gusto AMARO è invece un po’ più difficile da trovare e a noi bambini non piace affatto: il radicchio spesso è un po’ amaro, così come il caffè che prendono i grandi quando lo bevono senza aggiungerci lo zucchero.
Infine c’è il sapore ACIDO o aspro, che sentiamo quando mangiamo uno spicchio di limone o di pompelmo.
Ora che vi ho spiegato cosa sono i sapori, vi va di provare a fare un gioco? Andate nell’Angolo dei Giochi e lì ne troverete uno proprio  su questo argomento…a presto allora, buon diverimento!

Pagina successiva »